RINNOVO DEL COLLEGIO SINDACALE EPAP.

INDIVIDUAZIONE DEL SINDACO EFFETTIVO E DEL SINDACO SUPPLENTE DI NOMINA CIG

SCADENZA INVIO CANDIDATURE: ore 12,00 del giorno 11 dicembre 2017

Avviso a tutti gli iscritti obbligatori dell’EPAP interessati alla nomina di membro effettivo e di membro supplente del collegio dei sindaci dell’ente.

Il Consiglio di Indirizzo Generale, ai sensi dell’art. 13, comma 1, dello Statuto dell’Ente, in considerazione della prossima scadenza del mandato del Collegio dei Sindaci, intende provvedere alla nomina di un Sindaco effettivo e un Sindaco supplente da scegliersi tra gli iscritti.
A tal fine possono presentare la candidatura esclusivamente gli iscritti all’Ente in regola con gli adempimenti contributivi, ad eccezione degli attuali componenti degli Organi elettivi.
La presentazione della candidatura, ai sensi dell’art. 14, comma 1 dello Statuto, è subordinata al possesso dei requisiti di onorabilità, professionalità e all’assenza di conflitto di interessi con l’Ente.
L’articolo 14 dello Statuto al comma 2, stabilisce che sono considerati requisiti di onorabilità:
a. non trovarsi in una delle condizioni di ineleggibilità o decadenza previste dall’art. 2382 del codice civile;
b. non essere sottoposti a misure di prevenzione disposte dall’autorità giudiziaria ai sensi della legge 27/12/1956 n. 1423 o della legge 31/05/65 n. 575, salvi gli effetti della riabilitazione;
c. non essere stati condannati con sentenza definitiva, salvo gli effetti della riabilitazione, a pena detentiva per uno dei reati previsti dalle norme che disciplinano l’attività bancaria, finanziaria, mobiliare, assicurativa e delle norme in materia di mercati e valori mobiliari, di strumento di pagamento; ovvero alla reclusione per uno dei delitti previsti nel titolo XI del libro V del codice civile e nel RD del 16/3/1942 n. 267; ovvero alla reclusione per un tempo non inferiore ad un anno per un delitto contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, contro l’economia pubblica ovvero per un delitto non colposo;
d. non aver subito negli ultimi tre anni la sospensione dall’iscrizione all’albo professionale quale conseguenza di un procedimento penale ovvero di un procedimento disciplinare irrogato con provvedimento definitivo;
e. non essere inadempiente verso l’Ente per un debito liquido ed esigibile legalmente messo in mora ovvero per il quale vi sia stata notificazione dell’avviso nei modi di legge senza esito;
f. non avere in corso contenziosi con l’Ente.
Ai sensi dell’art. 14, comma 5, lettera b) dello Statuto, il requisito della professionalità si intende soddisfatto qualora gli iscritti abbiano svolto funzioni amministrative o dirigenziali presso istituzioni pubbliche o Enti privati aventi attinenza con il settore creditizio, finanziario, mobiliare o assicurativo ovvero presso istituzioni pubbliche ovvero enti privati che non hanno attinenza con i predetti settori, purché le funzioni comportino la gestione di risorse economiche e finanziarie.
L’istanza di candidatura dovrà contenere:
• Le generalità dell’iscritto;
• il numero di iscrizione all’Ente;
• l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) al quale devono essere inviate eventuali comunicazioni;
• un recapito telefonico.
All’istanza di candidatura dovrà essere allegato:
1. il curriculum professionale;
2. la dichiarazione (D.P.R. 445/200), del possesso dei requisiti di onorabilità e professionalità e l’assenza di conflitto di interessi come sopra meglio richiamati.
I documenti di cui al precedente puntato, o eventuali altre dichiarazioni e/o documenti ritenuti utili ai fini della presentazione dell’istanza di candidatura, dovranno essere autocertificati tramite dichiarazioni sostitutive rese ai sensi degli artt. 46, 47 e 75 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e successive modifiche. Alle dichiarazioni sostitutive debitamente sottoscritte, contenenti la dichiarazione di consapevolezza della responsabilità penale prevista dall’art. 76 del DPR 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, dovrà essere allegata copia fronte e retro di un documento di identità in corso di validità.
L’istanza di candidatura, potrà essere corredata di ogni altra documentazione ritenuta utile per dimostrare l’idoneità all’incarico di Sindaco.
Non saranno prese in esame le istanze di candidature presentate da Iscritti che non rispettano i requisiti di cui all’art. 14 comma 5 lett. b) e dell’art. 14 comma 1 e 2 dello Statuto dell’Ente, al momento della presentazione della stessa e/o mancanza della documentazione richiamata nel presente avviso.

L’istanza di candidatura, a pena di esclusione, dovrà essere inviata esclusivamente via PEC all’indirizzo: epap@epap.sicurezzapostale.it
indicando il seguente oggetto: CANDIDATURA AI SENSI DELL’ART 13, COMMA 1, LETTERA C, DELLO STATUTO

L’istanza di candidatura dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 11 dicembre 2017
Il termine di scadenza è da considerarsi perentorio e si riferisce alla data della “RICEVUTA DI AVVENUTA CONSEGNA” della PEC.
La verifica dell’avvenuta consegna e ricezione della domanda rimane a carico dell’iscritto.
Ulteriori informazioni relative al procedimento potranno essere richieste via e-mail al Dott. Emanuele Bontempi all’indirizzo: protocollo@epap.it 


 V A N T A G G I      P E R     G L I     I S C R I T T I

N E W S 


PUBBLICATO IL BANDO TRATTAMENTI DI ASSISTENZA

II° SEMESTRE 2017

Modalità di accesso ai sussidi ed i criteri per l’erogazione


 

SCOPRI I VANTAGGI DI ESSERE ISCRITTO ALL’EPAP

 


Per maggiori informazioni visita il sito

 WWW.EPAP.IT